BUM BUM FEMMINILE RIMINI CONTRO IL NUBILARIA, MA ADESSO BISOGNA TIFARE PROPRIO LE EMILIANE

BUM BUM FEMMINILE RIMINI CONTRO IL NUBILARIA, MA ADESSO BISOGNA TIFARE PROPRIO LE EMILIANE

fot squad

La Femminile Rimini è forte e si è rialzata immediatamente con classe e determinazione, superando 2-0 al Neri il Nubilaria. Dopo la sconfitta di Pesaro, non sarà facile adesso strappare un pass per le finali. Comunque andrà, le biancorosse hanno dimostrato di essere mature e pronte al salto di qualità. Lisi abbandona la pista stopper e passa al 4-2-3-1 con alcune novità spedendo in panca Cerioni e le acciaccate Pace e Benagli. Tra i pali Villucci, linea a quattro con Parri, Mughetti, Siesto e Lazzaretti; in mediana Chiara Protti e capitan Morelli; esterni di qualità e velocità Fiumana-Ester Protti e Gretcan tra le linee alle spalle di Melosu, preferita a Pace, non al meglio per un problema muscolare. Al 7′ le biancorosse rompono l’equilibrio con una bella azione corale, la superiorità numerica sfuma ed Ester Protti spreca da ottima posizione. Replica immediata delle giallonero con Beltrami, il suo destro è alto. All’8′ verticalizzazione di Gretcan per Fiumana, la freccia chiude a lato il diagonale da ottima posizione. L’altalena prosegue al 18′ con la girata di Amadini che non centra lo specchio. Il primo tempo prosegue senza troppi sussulti e una gara equilibrata. Il Rimini deve per forza vincere per tenere vive le speranze di passaggio del turno e Lisi opta per qualche scossone: subito fuori Gretcan per Cerioni, una delle “grandi escluse” dal primo minuto, Melosu arretra a centrocampo e variazione tattica con il 4-3-1-2. Sono però le emiliane a impattare meglio sul match, anche se le occasioni latitano. Al 56′ Rimini, che ha preso le misure, sblocca il punteggio: destro a giro di capitan Morelli su punizione, Gualandri sembra battuta ma mette il guantone con un prodigio, sulla ribattuta si avventa Fiumana che infila per l’1-0. La Femminile Rimini controlla, prende il comando delle operazioni e al 74′ raddoppia ancora una volta con lo zampino del capitano. Sempre su punizione Morelli carica il destro beffardo che si stampa sulla traversa, “Esti” Protti è una faina e sfonda la rete da bomber di razza. Ora la gara è sul velluto per le biancorosse che rischiano di dilagare con l’inarrestabile “Fiumi” (pallonetto alto) e Morelli (destro a fil di palo). La Femminile Rimini vince con merito e chiude il suo triangolare con 3 punti: la qualificazione ora dipenderà dal risultato della gara di domenica tra Nubilaria e Onda Pesarese. Sperare in un “regalo” delle modenesi non costa nulla.

 

“Le ragazze hanno interpretato la partita nel modo giusto – il commento di mister Zeno Lisi – i gol su punizione non sono casuali, sono situazioni infatti provate in allenamento, d’altra parte considerando i nostri problemi in fase di finalizzazione per la mancanza di una prima punta, è ancor più giusto sfruttare le palle inattive. Il passaggio del turno? Abbiamo un 10% di possibilità, noi comunque tiferemo Nubilaria”.

 

IL TABELLINO:

 

FEMMINILE RIMINI          2

NUBILARIA                           0          

 

FEMMINILE RIMINI: Villucci, Parri, Mughetti, Siesto, Lazzaretti (27′ st Benagli); C. Protti, Morelli; Fiumana, Gretcan (1′ st Cerioni), E. Prottti; Melosu. A disp.: S. Lisi, Pace, Montagna. All.: Z. Lisi.

NUBILARIA: Gualandri, Eunini, Ciancarella, Beltrami, Acerbi, Braghini, Benassi, Scaravelli, Amadini, Luppi, Manfreda. All.: Rinaldi.

ARBITRO: Negro di Rimini.

RETE: 11′ st Fiumana, 29′ st E. Protti.

Luca Filippi

Addetto comunicazione Femminile Rimini
foto selfie

Il selfie a fine gara per festeggiare la vittoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *